QUALCHE UTILE CONSIGLIO PRIMA DI ARRIVARE ALLA FRUTTA

La frutta fresca impatta notevolmente sulla gestione dell’energia del corpo. Durante molti degli interventi pubblici nei quali mi trovo a partecipare le persone spesso mi chiedono come sia possibile trarre energia dal proprio corpo con lo scopo di incrementare prestazioni fisiche e mentali. Spesso ho evidenziato come sia estremamente importante, anzi fondamentale per ognuno di noi, riuscire a gestire in maniera facile e consapevole il proprio indice glicemico.

L’ENERGIA E’ LA BENZINA DEL NOSTRO CORPO

Limitare lo zucchero, privilegiare carboidrati complessi (integrali) a discapito di quelli semplici e imparare a comprendere come gestire i propri pranzi e cene incide notevolmente sul proprio corpo favorendo l’incremento di energia.

Prova a pensare cosa accade quando assumi non solo del cibo in abbondanza ma anche quando ne ingerisci diverse tipologie senza alcun criterio.

Se vai al distributore per rifornire di carburante la tua auto sono sicuro che farai molta attenzione a selezionare quello corretto, perché in caso contrario ti ritroveresti in pochissimo tempo con grossi danni al motore.

Anche il nostro corpo ha un motore e se lo alimentiamo male l’energia cala drasticamente. A pranzo anteporre ad esempio ad un primo piatto (pasta, riso) della verdura fresca fa ottenere come conseguenza un grande risultato in termini di risparmio energetico.

COME GESTIRE CONSAPEVOLMENTE IL CONSUMO DI FRUTTA FRESCA

Per quanto riguarda invece la frutta fresca vorrei soffermarmi un attimo per darti qualche utile consiglio che ti aiuti a comprendere come gestirla consapevolmente nell’arco della giornata.

  1. Preferire sempre frutta di stagione ed evita se possibile di aggiungere zucchero
  2. La frutta generalmente andrebbe consumata nell’arco della mattinata, lontano dai pasti e possibilmente privilegiando un solo tipo di frutta (limitare il consumo di macedonia)
  3. L’eventuale consumo di frutta al pomeriggio va a favore dei piccoli frutti, ovvero quelli a basso indice glicemico come ad esempio lamponi e mirtilli.
  4. Evitare la frutta dopo cena poiché non solo crea gonfiore e fermentazione, ma fa si che il corpo, quando da lì a poco andrà, a riposare non sarà in grado di bruciarne il fruttosio generando acidificazione e creazione di grasso endogeno. Il giorno dopo, inoltre, il tuo ‘motore’ tenderà a fare più fatica e brucerà più energia per ripristinare l’equilibrio con conseguente calo delle performance.

Estratti, centrifughe andrebbero limitati alle sole verdure. Le spremute di agrumi infine vanno lasciate per metà mattinata e consumate con moderazione.

Il vero segreto di una alcalinazzione rapida, misurabile ed efficace sta nell’inserire alimenti ed elementi naturali correttamente sequenziati al fine di generare in un solo quarto d’ ora il 50% dell’energia di cui necessita un corpo umano

Una maggiore attenzione nel gestire il modo in cui riforniamo il motore del nostro organismo stimola in modo naturale l’espulsione di acidi, tossine e metaboliti infiammatori.

Si ritorna a conquistare sfruttando le energie che sono in noi una nuova o meglio antica e naturale scala del valore che ci appartiene da sempre:

+ Energia+ Tempo+ Relazioni+ Business e passioni 

Enjoy AlkaLife 

Alex Viola 

Alka Protocol Inventor

One Comment

  1. Laura-Reply
    31 Luglio 2019 at 13:36

    AlkaAlex TOP! So true 🙂

Leave A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Ricorda che iniziando la navigazione nel sito, o scorrendo la pagina, accetti automaticamente le condizioni indicate nell'informativa. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi